lunedì 12 dicembre 2011

Tonalità liquida (Fluid tonality)


Tonalità liquida (Fluid tonality)

Dice Zygmunt Bauman, teorico della società liquida:

«Una società può essere definita liquido-moderna se le situazioni in cui agiscono gli uomini si modificano prima che i loro modi di agire riescano a consolidarsi in abitudini e procedure».
Z. Bauman, Vita liquida, Laterza, Bari Roma 2009, p. VII.

Nella mia musica con Tonalità liquida indico un centro tonale, e quindi una serie di relazioni, che si stabiliscono fragilmente e precariamente, spesso indissolubilmente legate ad un gesto musicale, una situazione, un tema, e quindi elemento conseguente e non prioritario e strutturalmente significativo. I cosiddetti centri tonali si alternano quasi causalmente e non è possibile stabilire quali di essi alla fine sarà centrale e vincente.
La chiara consapevolezza di questo modo di procedere, radicalmente agli antipodi rispetto al concetto della tonalità tradizionale, l’ho avuta con la composizione di un lavoro lungo oltre un’ora e mezza, come le musiche per The Gold Rush.
Solo allora mi sono veramente reso conto di come sia precaria la mia percezione del centro, soprattutto alla fine, quando l’intera composizione avrebbe potuto terminare egualmente con un episodio incentrato sull’accordo di Sol, ed uno su quello di Do# maggiore/minore.
L’intera composizione quindi è costruita su di un caleidoscopio di armonie assolutamente transeunti, che scivolano sul ghiaccio senza riuscire a far presa e a stabilizzarsi.
Amara allegoria della nostra contemporaneità, ben descritta nel secondo mondo gemello di Rhei (dalla Grammatica dell’armonia fantastica. Appunti e interludi, Anicia 2012, p. 95).

Interludio 5

Nel mondo di Rhei tutto si muove e cambia senza sosta.
Può capitarvi che la donna che vi ha dato il bacio della buonanotte abbia  al mattino dopo qualcosa di diverso. Come un ciuffo di capelli blu che pende da una tempia, un piccolo tatuaggio sul dorso della mano, o addirittura un nome nuovo, o una diversa forma del naso, o del timbro di voce.
Perfino a tavola, durante un pranzo, può succedere che mentre  la guardate negli occhi, questi cambino improvvisamente luce e colore.
Ma forse ancora più strabiliante è il cambiamento degli oggetti.
La sera può capitarvi di posare la vostra sveglia sul comodino,  pronta suonare alle sette in punto, e al mattino dopo c’è un piccolo cucù che vi sveglia con la sua vocina acuta. E questo se siete fortunati. Perché a volte una sveglia può desiderare di diventare un peluche, oppure un piccolo lumino per leggere, e in quel caso nessuno vi sveglierà all’ora necessaria.
Ma poi in fondo non sarebbe così importante, perché voi probabilmente avrete già deciso di cambiare lavoro, o di fare quella mattina qualcosa di diverso.
E forse la vostra casa nuova, costruita su rotelle, sarà a quel punto ormai in un qualche luogo sconosciuto e lontano del mondo di Rhei .
E non ricorderete nemmeno che lavoro stavate facendo, e che avevate una volta una bella casa dal tetto di tegole rosse e le grondaie di rame, che stufa della sua monotona e instancabile solidità,  una notte decise di diventare un veliero di legno, e far rotta, sfidando venti e tempeste,  verso una città di mare dal nome curioso, di cui nessuno purtroppo si ricorda più ormai…




Elenco dei lavori

L'elenco aggiornato dei miei lavori e delle pubblicazioni si trova nel sito www.gianlucabaldi.it

Elenco pubblicazioni:


Elenco delle pubblicazioni e dei cd:

The ancient city, per sette trombe, pianoforte e percussioni, in Una tromba in scena, Mauro Maur, Iktius 1994 (cd).






Le voci di Krapp – Musica per danza, per clarinetto, clarinetto basso, violino, viola, due violoncelli e fisarmonica, Materiali Sonori 1998 (partitura).




L’armonia misurata del giorno e della notte – Musica per danza in cinque parti, ispirata all’opera dello scultore Raffaele Biolchini, per il progetto coreografico di Teri Weikel, Lettera a …Calligrafia e calcolo, per violino, violoncello e contrabbasso, Berben, 2000 (partitura).





Introduzione alla modalità e al pensiero musicale moderno, I parte: nove studi per chitarra e altri strumenti  - II parte: modalità e pensiero musicale moderno e commento agli studi, Berben 2002

The Ancient City, per sette trombe, pianoforte e percussioni, Berben 2004 (partitura).

Anche gli androidi sognano? – Liberi commentari al Lied op.14.n.1 di Arnold Schoenberg, per pianoforte e quartetto d’archi, Berben, 2004 (partitura).

Sergej e la luna Regina, Fiaba in musica, Libro illustrato con cd, (qui in veste anche di autore del testo) Anicia 2004 (libro illustrato con cd, illustrazioni di Carlo Montesi, progetto grafico Patrizio Bonini).


Le città invisibili, per due chitarre e liuto, Berben 2005 (partitura).

Anche gli androidi sognano? – Liberi commentari al Lied op.14.n.1 di Arnold Schoenberg, per pianoforte e quartetto d’archi (cd), in Per Schoenberg e le arti del Novecento, a cura di Pierfranco Moliterni e Bruno Pompili, Crav - B. A. Graphis, Bari 2004.

Il brutto anatroccolo, Fiaba in musica, (qui autore anche di una nuova traduzione dal danese dell’originale di Andersen) Anicia 2007 (libro illustrato con cd allegato, illustrazioni di Amélie Dufour, progetto grafico di Patrizio Bonini).



Oiche Shamhna – La notte di Samhain, ovvero la vera storia di Hallowe’en, scritto con Kay McCarthy, Fiaba in musica, Anicia 2010 (libro illustrato con cd allegato, illustrazioni di Cristiana Cerretti, progetto grafico di Patrizio Bonini).




Gretel e Hans e il mondo dei Robot - Fiaba in musica (inedito)



Xè destin, per tre voci femminili e orchestra sinfonica, nel cd Mosaico, del gruppo Calicanto. Orchestra Sinfonica Filarmonia Veneta, direttore Antonio Pessetto, Atelier Calicanto 2010 – In questo disco sono presenti anche cinque brani rielaborati e orchestrati da Baldi: Buran, Moresca Arcana, Ninà ninà, Stanote m’ho insognà e i Dodese mesi.




La Principessa Amleth e il Regno degli Orchi, romanzo, Anicia 2011 (illustrazioni di Cinzia Ghioldi, progetto grafico di Patrizio Bonini)




Sei immagini poetiche per il terzo millennio, per violoncello e pianoforte, in Festival di musica e filosofia – Cogito ergo suono, a cura di Mariantonietta La Manna, edizioni Suono Sud, Bari 2011 (presente nel cd allegato).

Due riflessioni su musica e tempo e una miniatura, in Festival di musica e filosofia – Cogito ergo suono, a cura di Mariantonietta La Manna, edizioni Suono Sud, Bari 2011.

Pacobiclip e altri racconti - Trilogia del viaggio – Terra mare cyberspazio – Tre racconti di Enzo Quarto, per voce narrante e ensemble, Gelsorosso – Bari 2012 (libro illustrato con cd allegato).



Gioiosità, giocosità e creatività nelle ‘matematiche severe’ e negli studi musicali superiori, in Dall’alto di una nuvola – Riflessioni sulla creatività fantastica di Gianni Rodari, a cura di Barbara De Serio, Aracne editore 2012




Grammatica dell’Armonia fantastica. Appunti e Interludi – Anicia 2012





Sei immagini poetiche per il terzo millennio – Omaggio ad Italo Calvino, per violino, violoncello e pianoforte, Armelin editore, Padova, 2012 (partitura).


Acquerello di Roberto Tombesi per la copertina di Sei immagini poetiche per il terzo millennio

Musica per the Gold Rush – Di Vento, di Ghiaccio, di Legno, di Fuoco, per chitarra elettrica, fagotto, pianoforte/celesta, violino, violoncello, fisarmonica e percussioni. Commissione del Syracuse Film Festival 2012, Armelin editore, Padova 2013 (partitura).






               Disegno di Amélie Dofour per il libro Il brutto anatroccolo, Anicia 2007



Illustrazione di Cinzia Ghioldi per il romanzo La principessa Amleth e il regno degli orchi, Anicia 

2011 Catalogo delle opere (provvisorio)
(op.1) - Trio - per violino, percussioni e pianoforte 1992 (1° esecuzione, Mills College, febbraio 1992)
(op.2) - The Ancient city, per tromba, pianoforte, percussioni e sei trombe su nastro magnetico, 1992  (1° esecuzione, Mills College, 11 aprile 1992).
(op.3) From the last part of winter, per quartetto d'archi, 1992/93 (1° esecuzione Mills College, 1° maggio 1993)
(op.4) - L'Universe Solitude, ciclo di liriche per voce e strumenti, da Paul Eluard (1° esecuzione Mills College, 1° maggio 1993)
(op.5) - Dans chaque coeur battant, per coro a cappella su testi di Paul Eluard, 1993
(op.6) - The wave paused...per 23 archi solisti, 1994
(op.7) - Mills canticles, per tromba e organo, tromba e violoncello, 1994
- Cose da poco, per violino, clarinetto e pianoforte, 1995
- Un posto pulito, illuminato bene, per violino e pianoforte (1° esecuzione, Festival di Montepulciano, agosto 1995)
- Zu der stillen Erde, per tredici strumenti, 1995, segnalazione del Concorso Athenaeum
- ...di sabbia, vento e cristalli... per faluto e violino elettrificati, 1996. Dedicato a Enzo Porta e Anna Maria Morini.

- Musiche per film il Temporale, 1998
- Fonderia Merighi, con Marco Biscarini, 1998
- Musiche per la fiaba Sergej e la Luna Regina, 2003
- Anche gli androidi sognano, per quintetto d'archi, 2003
- Le città invisibili, per due chitarre e liuto, 2004
- Jeux des courantes, 2005
- Il brutto anatroccolo,
opera da camera in tre atti, in varie versioni e rielaborazioni (luglio 2004/ottobre 2006)
Das haessliche Entlein - Il brutto anatroccolo - Eine Maercher Oper, per nove voci e orchestra da camera (2004)
 Il Brutto anatroccolo, versione per voce narrante e pianoforte, per Milena Vukotic e Angela Annese (2005)
Il Brutto anatroccolo, versione per il Piccolo Teatro Regio di Torino, per attore, due cantanti e piccolo ensemble strumentale (2006)

- I sogni di Einstein, musica per danza, per sassofono, chitarra ed elettronica (settembre/novembre 2005), commissione della compagnia T.I.R. danza di Teri Weikel
- Trio, per violino, violoncello e pianoforte (incompiuto), 2006
- Il delicatissimo lontanarsi…, per pianoforte solo (2006/2007)
- The Garden of Delight, musica per danza per voce e strumenti (febbraio/maggio 2007), commissione della compagnia di danza ResExtensa, di Elisa Barrucchieri
- Bozzolo, musica per danza per voce e strumenti (febbraio/maggio 2007)
- Mustard sky, song per danza per voce e strumenti (febbraio/maggio 2007)
- The single petal of a rose, per pianoforte e orchestra da camera (agosto/novembre 2007), commissione del Collegium Musicum
- Under an iron sea, per quintetto d’ottoni (novembre 2007/febbraio 2008), commissione del Roman Brass Quintet
- Testo e musica per Oiche Shamhna, la notte di Samhain, ovvero la vera storia di Hallowe’en
(febbraio/giugno 2008)
- Music is my Mistress, omaggio a Duke Ellington, per grande orchestra (giugno 2008/agosto 2009), commissione dell’Orchestra della Provincia di Bari
- Xè destin de brusà, per voci e orchestra, su testo di Biagio Marin, (novembre/dicembre 2008), commissione del gruppo Calicanto per il concerto con l’orchestra Filarmonia Veneta
- Suite moresche, per orchestra, composte con Roberto Tombesi e Francesco Ganassin (2008/2009)
- Largo, per clarinetto, mandola, arpa e voce, composto con Roberto Tombesi (2009)
- Blue, song per pianoforte solo (maggio 2009)
- Soltanto i colori, song per voce e pianoforte (maggio/giugno 2009)
- Testo per Gretel e Hans e il mondo dei robot, fiaba in musica per tre attori, voce, e strumenti (giugno 2009)
- Il sogno di Gretel, song per la fiaba in musica (giugno 2009)

- Sei immagini poetiche per il terzo millennio, per violoncello e pianoforte (2009/2010), omaggio a Italo Calvino e alle sue Lezioni americane - Variazioni (Leggerezza, Velocità, Visibilità, Esattezza) - Sarabanda - Song with tears (Molteplicità)

- Trilogia del viaggio - Terra - Mare - Cyberspazio - Testo di Enzo Quarto
Petit ouverture - Preludio - La fonte dell'acqua ridente - Interludio: Petit Prelude - Una nave per girare il mondo - Interludio II - Pacobiclip, e la noosfera, per pianoforte preparato, violino, viola, violoncello, contrabbasso e salterio a doppio arco, elettrificato (2009/2010)
Commissione dei Solisti Dauni, I esecuzione, Foggia Teatro del Fuoco 11 novembre 2010.

- 4 Songs, L'incanto - Blessed tears - Why? -  Angel (please don't fall)  - (luglio - settembre 2010)

Canzone n. 2 per Gretel: Sotto un cielo grigio amianto (ottobre 2010)
Canzone n.3 per Gretel: Nel mondo di domani (novembre 2010)

Fiaba, Il poeta funambolo (11/12 dicembre 2010)
Fiaba, Il bambino che parlava una lingua sconosciuta (dicembre 2010)
Racconto, Atlantic - Amore, polifonia e computer (dicembre 2010)

Canzone n.4 per Gretel: Tre lune in cielo (gennaio 2011)

Fiaba, Il nonno dimenticato (febbraio 2011)
Fiaba, I magici frutti dell'alberolibro (marzo 2011)
Fiaba, Dove abitano i fantasmi (incompiuta)

Islands - Nove paesaggi urbani futuri, per pianoforte, violoncello, salterio elettrico e percussioni computerizzate

Fiaba, Il cuoco dei sogni (settembre 2011)

- Grammatica dell'armonia fantastica - Appunti e Interludi (giugno 2011 - maggio 2012)
comprende Sette quadri poetici - Mondi di un'astronomia fantastica, Anicia, ottobre 2012

- Storie di nomi e di parole (giugno 2011 - febbraio 2012)

- Musiche per The gold Rush (1925), Di Vento, di Ghiaccio, di Legno, di Fuoco, di Charlie Chaplin, commissione del Syracuse Film Festival, 12 ottobre 2012, Palace Theather, Syracuse, N. Y.

- Voglio entrare nell'ombra, composizione per voce femminile, chitarra, violino e violoncello, per il film Il cielo sopra di me di Gian Vittorio Baldi (giugno 2012)

- L'ombra infinita del vero, per violino, violoncello e pianoforte. Rielaborazione, ricomposizione ed ampliamento di alcuni frammenti tratti dalle musiche per La febbre dell'oro. Settembre-novembre 2012.